Esperienze da Dio

Il cammino di fraternità è avere compassione per gli altri

Nella prima domenica di agosto, per il suo Angelus Papa Francesco fa riferimento al Vangelo di Matteo, 14, 13-21, in cui si parla del miracolo della moltiplicazione dei pani. Nel racconto Gesù, assieme ai suoi discepoli e alla solita grande folla che sempre accorre ovunque lui si trovi, è stanziato in un luogo deserto. Alla …

Per trovare la gioia del Regno abbandoniamo i beni effimeri

Durante l’Angelus in Piazza San Pietro il Papa continua l’esposizione dei brani del Vangelo che parlano del Regno dei Cieli, in Matteo 13, 44-52, soffermandosi sulle prime due parabole. Nella prima si paragona il Regno dei Cieli ad un tesoro nascosto che viene trovato in un campo da un uomo il quale lo sotterra e …

Il rispetto delle piazze

di Costanza Miriano Io ero in piazza il 16 luglio a Montecitorio. Stavo nella piazza autorizzata per manifestare contro la legge bavaglio, e ho visto diversi ragazzini aggirarsi tra la folla, ne ho visti due lasciare un fumogeno che ha sprigionato un fumo acre e nero, facendo piangere i bambini, e respirare con difficoltà noi …

Abbiate pazienza di aspettare la giustizia di Dio che ci liberi dal male

Per l’Angelus in Piazza San Pietro il Papa nella giornata odierna ci illustra una delle parabole di Gesù riportata dal Vangelo di Matteo 13, 24-43, e che Egli usa per parlare del Regno dei Cieli. Nel primo passo il Regno è paragonato ad un campo seminato con il grano, tra cui spunta la zizzania, che …

Per lo tuo amore…

Carissimi amici, il Signore vi dia pace. Quest’anno come avrete già immaginato, non sarà possibile organizzare la 40° MARCIA FRANCESCANA. Però desideriamo starvi vicino in quei giorni di grazia in modo semplice, così come la realtà di oggi ci da la possibilità di fare. Insieme ad altri frati minori di tutta Italia, abbiamo pensato per …

Omofobi per legge? Colpevoli per non aver commesso il fatto

fonte: provitaefamiglia.it Non è affatto sicuro che il ddl Zan-Scalfarotto possa avere i numeri necessari per passare sia alla Camera che al Senato. Inoltre, la genericità della sua formulazione – che, com’è noto, rischia di tradursi nell’arbitrarietà applicativa da parte dei magistrati – non riguarda tanto i concetti di “discriminazione” e di “odio”, quanto quelli …