Nella Settimana Santa raccogliamoci in preghiera a casa

Dopo
la celebrazione della Messa delle
Palme
, in cui il Papa ha
raccomandato sincerità verso noi stessi dall’altare della Cattedrale
in San Pietro
, apre l’Angelus
con un’altra raccomandazione, rivolta soprattutto ai giovani.

Esorto
voi giovani a
coltivare
e testimoniare la speranza
,
la generosità, la solidarietà di cui tutti abbiamo bisogno in
questo tempo difficile”

queste le parole, dopo aver ricordato che oggi, Giornata
Mondiale della Gioventù
,
era “previsto
il passaggio della Croce dai giovani di Panama a quelli di Lisbona.”
e
che “questo
gesto così suggestivo è rinviato alla domenica di Cristo Re, il 22
novembre prossimo”.

Domani
ha inizio la Settimana
Santa
,
periodo importantissimo per la fede cristiana, ma che quest’anno si
terrà in maniera anomala a causa dell’isolamento a cui siamo
costretti ormai da settimane per via della pandemia in corso. Nessuna
celebrazione in chiesa, purtroppo, come siamo soliti fare, e a ciò
sono riferite le parole
“le persone e le famiglie che non potranno partecipare alle
celebrazioni liturgiche sono invitate a raccogliersi in preghiera a
casa, aiutate anche dai mezzi tecnologici.”
Mezzi
che stanno tornando molto utili anche al Santo Padre, che attraverso
di essi può raggiungere tutti i fedeli che lo seguono dalle loro
case.

Ricorda
inoltre che “domani,
6 aprile, ricorre la
Giornata
Mondiale dello Sport per la Pace e lo Sviluppo
,
indetta dalle Nazioni Unite. In questo periodo, tante manifestazioni
sono sospese, ma vengono fuori i frutti migliori dello sport: la
resistenza, lo spirito di squadra, la fratellanza, il dare il meglio
di sé… Dunque, rilanciamo lo sport per la pace e lo sviluppo.”

Ovviamente
non può mancare un pensiero e un incoraggiamento per chi soffre:
“Stringiamoci
spiritualmente ai malati, ai loro familiari e a quanti li curano con
tanta abnegazione; preghiamo per i defunti, nella luce della fede
pasquale. Ciascuno è presente al nostro cuore, al nostro ricordo,
alla nostra preghiera.”

E
rammenta infine che Maria “cammina
con noi e sostiene la nostra speranza”

L’articolo Nella Settimana Santa raccogliamoci in preghiera a casa sembra essere il primo su .