Se un prete si innamora di una donna. Padre Aldo racconta la sua storia

In questi giorni si è parlato molto del caso di don Riccardo Ceccobelli il parroco di Massa Martana che durante la messa ha annunciato ai suoi parrocchiani di essersi innamorato di una ragazza, una catechista della sua parrocchia, e per questo di aver chiesto chiesto la dispensa dal celibato sacerdotale e la riduzione allo stato laicale. 

Un caso sul quale non vogliamo aggiungere niente oltre al comunicato stampa diffuso dalla diocesi QUI disponibile integralmente, ma ne vogliamo evidenziare un passaggio:

“Si è parlato di eroismo davanti ad un prete che decide di mollare tutto perché si è innamorato di una ragazza; certamente occorre rispetto per la libertà di chi, pur avendo promesso solennemente di consacrare tutto se stesso a Cristo Gesù per il servizio alla Chiesa, non ce la fa, ma parlare di eroismo risulta davvero fuori luogo. Gli eroi sono quelli che rimangono in trincea anche quando infuria la battaglia, come, ad esempio, i mariti e le mogli o i padri e le madri che non mollano nei momenti di difficoltà, perché si sono presi un impegno e l’amore li inchioda anche nel tempo in cui i sentimenti sembrano vacillare; come i sacerdoti che, senza limiti di disponibilità e con cuore libero e ardente, vivono la fedeltà di una dedizione totale.”

Leggendo queste parole non possiamo non pensare alla storia di padre Aldo Trento, perché la storia di padre Aldo prima di essere quella di un uomo che si è dato ai poveri è quella di un uomo che ha detto al Signore “sono tuo, cosa vuoi fare di me?”, e lo ha detto più volte nella vita, a tutte le svolte della sua esistenza. Alla prima vocazione, quando è entrato in seminario a undici anni; lo ha detto all’incontro con CL; lo ha detto nel momento in cui è stato provato col fuoco, come capita a tutti i discepoli, quando si è innamorato di una donna e ha consegnato il suo cuore sanguinante a Cristo; lo sta dicendo ancora adesso, quando anziano, malato e solo (a parte pochi amici italiani), rimane al suo posto in trincea tra gli ultimi. Lo spiega benissimo nel documentario che vi proponiamo di seguito: ci sono stati tanti momenti in cui padre Aldo ha rinnegato se stesso, ha preso la sua croce e lo ha seguito. Ma mentre certe scelte a favore dei poveri anche il mondo le capisce e le approva, la decisione di non seguire il proprio cuore, solcare l’Oceano e non voltarsi più verso la donna di cui era innamorato, e che lo amava, questa proprio il mondo non la capisce. Perché senza Cristo non puoi capirla.

leggi anche

Che grazia per un sacerdote essere innamorato di una donna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.