Angelus Domini

Siate vigilanti, il Signore viene anche nelle piccole cose

Il Santo Padre all’Angelus invita a riflettere sulla promessa della prossima venuta del Signore, e lo fa attraverso due domande, “come viene il Signore? e come riconoscere e accogliere il Signore?” Innanzitutto è importante ricordare che questa è una grande speranza, poiché sappiamo che il Signore mantiene sempre le promesse, e siamo certi che “ritornerà …

La perseveranza salverà le nostre vite; essa è riflesso dell’amore di Dio

Le riflessioni all’Angelus odierno raccontano di un Gesù nel Tempio che mette in guardia le persone intorno a lui che ne lodano la bellezza, dalla precarietà della vita. Mentre la gente infatti ammira l’edificio Gesù l’avvisa che non ne rimarrà una sola pietra dopo “rivoluzioni e guerre, terremoti carestie, pestilenze e persecuzioni”. Questa però, precisa …

Guardiamo gli altri con compassione come Gesù guarda noi

All’Angelus il Pontefice invita a riflettere sul verbo cercare, e lo fa illustrando il brano del Vangelo di Luca 19,1-10, che vede l’incontro di Gesù con il capo dei pubblicani Zaccheo nella città di Gerico. Innanzitutto si concentra su ciò che fa Zaccheo per vedere Gesù che passa; “Si tratta di un pubblicano, cioè uno …

Poniamo al centro della nostra vita Dio, non noi stessi

All’Angelus si riflette sulla parabola contenuta nel vangelo di Luca 18,9-14, che vede un fariseo e un pubblicano salire al tempio per pregare, ma in maniera differente, con diverso stato d’animo. Il primo è un uomo di fede, e il secondo un peccatore. Ma occorre meditare sul fatto “che la parabola è compresa tra due …

Alimentiamo la fede ogni giorno con tante piccole preghiere

All’Angelus il Pontefice invita a riflettere su una frase del Vangelo di Luca 18,8, quella in cui Gesù chiede: “Il Figlio dell’uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra?” Un concetto che possiamo applicare anche ai tempi nostri. “Immaginiamo che il Signore venga oggi sulla terra: vedrebbe, purtroppo, tante guerre, tanta povertà, tante disuguaglianze, e al …

Usiamo i nostri beni per aiutare gli altri e generare amore fraterno

All’Angelus il Pontefice illustra la Parabola del Vangelo di Luca 16,1-13, quella del fattore infedele, per dispensare un insegnamento a tutti i cristiani. Nel racconto un amministratore che ha rubato al suo padrone una volta scoperto usa la furbizia per non rimanere senza nulla; chiamati i suoi debitori fa compilar loro delle ricevute false in modo …

Dio ci perdona sempre, anche quando ci allontaniamo

La Misericordia di Dio, è questo il tema centrale all’Angelus, in cui Papa Francesco ci illustra tre Parabole riportate nel Vangelo di Luca 15,4-32, e che mostrano l’ imparzialità di Nostro Signore. Gesù, attraverso le tre parabole, vuole mettere a tacere chi si scandalizza perché si mischia ai “peccatori”, mangiando e intrattenendosi con loro. Ma …

Per seguire Dio bisogna anteporre gli altri a noi stessi

Durante la sua Omelia in Piazza San Pietro il Santo padre ci parla del discorso di Gesù alla folla, nel quale indica cosa chiede a chi decide di seguirlo ovvero “non può essere suo discepolo chi non lo ama più dei propri cari, chi non porta la sua croce, chi non si distacca dai beni …

Scegliamo la via stretta di Gesù che porta alla salvezza

All’Angelus il Pontefice invita a riflettere sulla risposta che Gesù dà ad un uomo che gli chiede se siano in molti a salvarsi: “Sforzatevi di entrare per la porta stretta ”. Cosa intendeva? Si sarebbe portati a pensare che essendo stretta sia accessibile a pochi, contrariamente a quanto da Lui insegnato; in realtà poi Gesù …

La Parola di Dio arde nei cuori come fosse fuoco vivo

All’Angelus Papa Francesco ci invita a meditare sulle parole di Gesù riportate nel Vangelo di Luca 12,49, quando dice ai suoi discepoli “Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso!” Di quale fuoco sta parlando? chiede il Santo Padre. Se Gesù è venuto sulla terra per portare il Vangelo, …